Midnight in Paris

Ciao a tutti, cari CouchLovers!

Ecco un piccolo consiglio per voi, amanti del divano 🙂

Il film che oggi consigliamo è Midnight in Paris, commedia del 2011 scritta e diretta dal grande maestro del cinema Woody Allen.

Se siete amanti della “Città dell’amore”, potrete sicuramente apprezzare le bellissime vedute che questo film offre.

Immagine Gil (Owen Wilson) è uno sceneggiatore di successo in vacanza a Parigi con la sua fidanzata Inez (Rachel McAdams) e i genitori di lei. Gil però non è soddisfatto; è un inguaribile romantico, amante di Parigi e in cerca di ispirazione per completare il suo primo romanzo, ma in questo viene fortemente scoraggiato da Inez e dalla sua famiglia.

Una notte, passeggiando in solitudine per la strade della città, Gil accetta un passaggio da una macchina d’epoca e viene improvvisamente catapultato negli anni venti, da lui considerati l’epoca d’oro della civiltà. Qui incontrerà alcuni tra i più grandi artisti dell’epoca, da Francis Scott Fitzgerald (Tom Hiddleston) a Salvador Dalì (Adrien Brody), da Ernest Hemingway (Corey Stoll) a Pablo Picasso (Marcial Di Fonzo Bo). Oltre a questi e altri grandi uomini di cultura, Gil conoscerà la bella Adriana (Marion Cotillard), di cui si innamorerà. Dopo quella pazza notte, Gil verrà nuovamente catapultato nel XXI secolo. A partire da quel momento, si recherà nel luogo dell’incontro tutte le sere, dove, a mezzanotte, passerà una macchina d’epoca che gli farà rivivere quel viaggio surreale nell’epoca passata.

ImmagineUna sera, passeggiando per le strade di Parigi con la bella Adriana, il protagonista vedrà una bella carrozza che li inviterà a salire. I due verranno così catapultati nella Belle Époque, epoca sognata da Adriana, che non vuole più tornare negli anni venti per vivere nella sua epoca d’oro. Sarà proprio in questo momento che Gil avrà un’intuizione, che rappresenta il messaggio che il regista vuole trasmettere al suo pubblico.

Sarà impossibile non rimanere affascinati e travolti da questo viaggio surreale e dal rivivere il fascino di epoche passate e dell’atmosfera magica e perduta di una Parigi nel pieno del suo fervore culturale.

Come sempre, il regista riesce a trattare temi importanti e comunicare messaggi pieni di significato tramite l’ironia e tramite un film leggero e piacevole da vedere.

Speriamo che piaccia anche a voi…buona visione 🙂

Immagine

Annunci

Inception

Sogno o realtà?

È su questo interrogativo che si gioca l’ultimo film di Christopher Nolan Inception.

Domenic Cobb (Leonardo Di Caprio) si occupa di estrarre segreti dalla mente delle persone infiltrandosi nei loro sogni. Dopo aver fallito un’estrazione dalla mente di Saito (Ken Watanabe), riceve da questo un interessante incarico: infiltrarsi nella mente di Robert Fischer (Cillian Murphy), erede del rivale in affari di Saito Maurice Fischer (Pete Postlethewaite), per innestare in lui l’idea di dividere l’impero economico del padre dopo la sua morte. In cambio, Saito offre a Cobb la possibilità di poter tornare dai suoi figli negli Stati Uniti, da dove è dovuto scappare perché accusato dell’omicidio della moglie Mal (Marion Cotillard). Per compiere la sua missione, Cobb, insieme al suo socio Arthur (Joseph Gordon-Levitt), avrà bisogno di una squadra di professionisti e chiamerà al suo fianco il falsario Eames (Tom Hardy), in grado di cambiare aspetto all’interno dei sogni, il chimico anestesista Yusuf (Dileep Rao) e Arianna (Ellen Page), brillante studentessa di architettura che avrà il compito di progettare la struttura del sogno. La squadra metterà in atto una strategia di sogno condiviso, nella quale tutti parteciperanno,  strutturata su tre livelli di sogno e messa in atto durante il volo Sydney- Los Angeles, tratta che Fischer percorre abitualmente.

Immagine

Ovviamente non sta a noi svelarvi il finale, ma possiamo darvi solo un piccolo consiglio: prestate una grande attenzione a tutti i particolari e non date nulla per scontato…anche l’aspetto più insignificante può rivelarsi fondamentale per la comprensione del film e per rispondere alla domanda “Sogno o realtà?”

Buona visione!

Immagine